Irrigatori fuori terra: i migliori tubi in gomma per irrigazione 

Tra gli articoli per l'irrigazione più diffusi nei centri dedicati al gardening, o nei grandi "mall" del commercio nei quali è sempre presente un reparto giardinaggio, l'irrigatore fuori terra è uno degli articoli più richiesti dai clienti. Per quale motivo è così popolare questo complemento per il giardinaggio? Perché la flessibilità del tubo di gomma, la possibilità di acquistare metrature teoricamente di ogni lunghezza possibile e l'ecletticità di essere impiegato a mano o lasciato in autonomia con irrigatori supplementari per lunghe sessioni d’irrigazione lo rendono in sostanza indispensabile per irrigazioni economiche ed efficaci. Ovviamente la lunghezza teorica del tubo non ha limiti che nascono per ovvi motivi di pressione idrica. É noto, infatti, che la pressione media delle abitazioni ha un intervallo di erogazione da 1,5 a 3 bar, quindi l'irrigatore non potrà avere lunghezze superiori ai 20-30 metri per motivi di pressione. In ogni caso per piccole superfici da irrigare, come l'orto di casa o il giardino, le aiuole, il tubo irrigatore è ideale e poco costoso.

L'irrigatore ad ugelli chiamato anche ad oscillazione

Un'alternativa al tubo fisso d'irrigazione è l'impianto a oscillazione composto di un tubo in gomma morbida per irrigazione, o fisso in metallo, dal quale, a intervalli regolari, si aprono fori nei quali sono inseriti ugelli d'irrigazione che provvedono alla somministrazione dell'acqua attraverso aree circolari. Quanto può essere stesa l'area d'irrigazione? Anche in questo caso la pressione atmosferica dell'impianto determina l'area irrigata perché il funzionamento dell'impianto è meccanico. La pressione d'uscita agisce sugli ugelli che inizieranno a ruotare espandendo l'acqua attorno ad esso. Non è quindi calcolabile a priori la superficie irrigata per quanto gli impianti domestici solitamente sono dotati di una buona pressione d'uscita. Ovviamente la stessa pressione sarà decrescente, quindi, se nei primi ugelli il ventaglio d'acqua irrigante consentirà una superficie bagnata estesa, gli ultimi ugelli non avranno le stesse possibilità perché la pressione idrica si riduce durante il percorso nel tubo. Questo è il grande limite di questo impianto che può essere rotante con diversi ugelli d'uscita nel tubo o con un unico accessorio finale che agisce nello stesso modo, quindi irriga un'area attorno ad esso ricevendo però tutta la pressione. In questo caso lascerete l'irrigatore in autonomia spostandolo verso le aree asciutte per coprire tutta la superficie che richiede irrigazione.

Irrigatori a impatto

Gli irrigatori a impatto sono l'ultima soluzione che vi proponiamo. In scala domestica questa tipologia di getto d'acqua riprende i grandi impianti d'irrigazioni agricoli, solitamente supportati da una pompa che porta la pressione idrica a livelli decisamente più alti rispetto a quella domestica. Da cosa è composto l'irrigatore a impatto? Per rendervi un'idea che vi evochi subito questa tipologia di somministrazione idrica nel giardino, sicuramente avrete visto nei campi coltivati su grandi superfici, solitamente in piena estate, quei cannoni che ruotano grazie ad un martello che ne deviano continuamente il flusso a 180°. Li ricorderete per il suono tipico e per la loro funzione di, una volta arrivati al fine corsa, ritornano al punto iniziale per iniziare un nuovo ventaglio d'acqua diffusa sul terreno. In scala domestica gli irrigatori amatoriali riproducono quegli impianti e, soprattutto per giardini seminati a prativo, sono gli irrigatori perfetti per mantenere il manto erboso in perfetta condizione d’igroscopia del terreno, quindi alimenta il prato nella massima quantità d'acqua lavorando in autonomia.

Di questo tipo d'irrigatore possiamo avere due modelli: l'impianto fisso e quello motorizzato.

L'impianto fisso rimane sul posto ed è composto di un cannoncino spara acqua collegato a un tubo che dovrete disporre continuamente per coprire tutta la superficie. Quello motorizzato invece è composto di un tubo collegato a un motore che riavvolge lentamente l'impianto, quindi, partendo dalla posizione più lontana del vostro appezzamento, torna alla base nei tempi che voi stabilirete, dipende dalla quantità d'acqua necessaria a una piena irrigazione.

Scopri tutte le soluzioni di Ferus per l'irrigazione.

Product added to wishlist
Prodotto aggiunto al confronto